Bio

02/09/2016

Guido del Giudice

Guido del Giudice (Napoli, 1957), medico e studioso della filosofia del Rinascimento, è considerato uno dei più profondi conoscitori della vita e dell’opera di Giordano Bruno. A lui si devono le prime traduzioni italiane del Camoeracensis Acrotismus (2008), dei Dialoghi su Mordente (2009), della Summa terminorum metaphysicorum (2010) e degli Articuli adversus mathematicos (2014).

Il metodo di studio da lui seguito consiste nel ripercorrere fisicamente l’itinerario della peregrinatio bruniana alla ricerca di nuove fonti e testimonianze. Ciò gli ha consentito, da un lato, di ricostruire importanti momenti della vicenda umana e della fortuna postuma del grande pensatore; dall’altro di aprire agli studi bruniani nuove prospettive, evidenziando, in particolare, il rapporto tra i nuclei delle dottrine orientali e plessi concettuali fondamentali della filosofia di Bruno.

Di eccezionale interesse l’identificazione, su un esemplare del Camoeracensis Acrotismus, conservato a Praga, nella Biblioteca del Klementinum, di una inedita firma autografa del filosofo.  Le sue ricerche in Svizzera, per la realizzazione della prima traduzione italiana della Summa terminorum metaphysicorum, gli hanno permesso di illuminare nei dettagli un periodo finora sconosciuto della vita del Nolano, provando gli importanti rapporti da lui intrattenuti con il movimento dei Rosacroce.

 Il fermo proposito di trasmetterne l’esperienza umana e intellettuale, aldilà di ogni fraintendimento, anima la sua instancabile attività di divulgazione, attraverso libri, articoli, convegni, documentari e, soprattutto, internet. Dal 1998 cura con passione il sito internet www.giordanobruno.info, punto di riferimento per appassionati e studiosi di tutto il mondo.

Nel 2008 l’Accademia Internazionale Partenopea “Federico II” ha assegnato alla sua opera La disputa di Cambrai il primo posto nel “Premio internazionale “Giordano Bruno”, quale “migliore opera d’ingegno dedicata al filosofo”.

Attualmente è presidente della “Giordano Bruno Society” e membro del comitato scientifico della “Giordano-Bruno-Gesellschaft e.V. – Nicolas Benzin Stiftung” di Francoforte sul Meno.

Profilo completo su Wikipedia.

wikipedia

No Comments